GLU FREE BLOG

Non c'è Natale senza biscotti anche senza glutine

 MG 2246

 

Non c´è Natale senza biscotti.Ormai è una tradizione, a Natale si fanno i biscotti, si comprano e si mangiano. Che siano di semplice pastafrolla, speziati, di cioccolato, non importa, l'importante è che i biscotti siano nelle case, nello loro belle forme Natalizie.

Li tovate da GluFree Bakery in via Curtatone 6 e in via Giangaleazzo 6 a Milano

Pare che la tradizione sia antichissima e inizi nel medio evo, soprattutto nel Nord Europa, e deriva dal fatto che i biscotti potevano venderli solo coloro che facevano parte della gilde dei pasticceri o dei fornai, ma durante le feste di Natale questo divieto veniva meno e tutti potevano produrre questi dolcetti.

Nello stesso periodo, inoltre, circolano le spezie come cannella, zenzero, anice, cardamomo e si fanno le prime ricette con le spezie orientali. In Italia ne abbiamo dei gloriosi esempi come il pan pepato, antichissimo dolce, molto speziato che è tradizionale soprattutto nel senese, così come il panforte che ha un sapore meno accentuato ma fa parte di quella tradizione lontana di dolci medioevali che sono arrivati sino a noi.

Nel resto d'europa nascne in pan di zenzero e il pan di spezie, che sono impasti profumatissimi con cui si realizzano i famosi omini di zenzero o le casette di biscotti.

Nella nostra tradizione, i biscotti arrivano forse un po' più tardi e generalmente sono di pasta frolla.

La magia di farina, uova e burro forma questa pasta friabile intagliate nelle classiche forma natalizie di stella, angeli, omini di neve. Una meraviglia da vedere, oltre che da mangiare.

Sono quelli che gli americano chiamano sugar cookies, perché doci, burrosi, morbidi e la cui superficie si può decorare in mille modi diversi.

Da GluFree Bakery li trovate senza glutine, con una pasta frolla fragrante, leggera, decorati con il cioccolato. Sono biscotti da mangiare ad ogni occasione, vanno bene per la colazione e per il tè del pomeriggio o la sera, per completare dolcemente la giornata.

Per la gioia dei bambini questi biscotto si possono lasciare a Babbo Natale, in cambio della fatica di portare tutti i regali, accompagnandoli con un buon bicchiere di latte. Siamo sicuri che li finirà tutti!